Contenuto principale

La cerimonia si è svolta, ieri 28 gennaio, in Prefettura. Il prefetto Maria Forte ha invitato i ragazzi a raccogliere il testimone, conservare la memoria, mantenendo alti i valori di libertà, democrazia, dei diritti dell’uomo per sconfiggere rigurgiti di neonazismo e negazionismo. Protagonisti insieme ai premiati alla memoria stati gli studenti del Liceo Artistico Gaetano Chierici, che hanno interpretato le storie degli insigniti, animando la cerimonia con canti e musiche e disegni.  Le medaglie sono state consegnate dal Prefetto Maria Forte con Ilenia Malavasi (vicepresidente Provincia), alla presenza delle autorità militari e civili, del Dirigente del Chierici, Daniele Corzani, di tanti familiari dei deportati.

articolo

Parte con l’opera di artista di Valentina Perelli, studentessa del liceo artistico Gaetano Chierici, la 135° edizione del Carnevale della città di Castelnovo Sotto. Un bellissimo manifesto colorato, arieggiante a Chagall, che fa sognare la magia dei bambini per le maschere e dove al Castlein, maschera simbolo del carnevale castelnovese, invita con lo sguardo il pubblico richiamandolo, con gioia, alla manifestazione, che inizia il con la sfilata di grandi carri mascherati di cartapesta, domenica 2 febbraio alle 14.30. I Carri sono realizzati dall’associazione del carnevale Al Castlein, che lavora nei capannoni di via Prati Landi e il cui  presidente è Mario Mattioli.

articolo

Rassegna: La Libertà,

Onorare il Giorno della Memoria al Liceo artistico Gaetano Chierici: una ricorrenza che non sia solo una giusta consuetudine, bensì un nuovo impulso per conoscere la storia, riflettere, immergersi in ricerche su un passato ancora molto presente, cogliere i testimoni, raccontare le voci e le storie, saper differenziare, la cronaca e la storiografia, le immagini dalle illustrazioni. Questo è ciò che succede sabato, 25 gennaio, al Chierici con uno studioso e storico ed un disegnatore della Shoah. Si tratta rispettivamente di: Daniele Susini, storico ricercatore del Memorial de la Shoah di Parigi, il maggiore al mondo dopo lo Yad Vashem di Gerusalemme, e l’illustratore Angelo Ruta.

articolo